Potatura anticipata: una cavolata o cosa giusta?

Le nevicate di questo inverno e le piogge di questa estate su inflorescenze particolarmente grosse ( fino a 40 cm) e belle hanno “piegato” il mio giardino. Lo ho visto sofferente e ho proceduto ad una sorta di potatura ( parziale) anticipata che completerò anche per le altre piante. Mi è sorto però il dubbio: faccio bene ? di solito le mie potature sempre “discrete” le faccio a marzo prima della concimazione: qualcuno può darmi un consiglio?

La disponibilità di tutte quelle belle inflorescenze mi ha però convinto a definire un protocollo per utilizzarle per la riproduzione mediante talea; so che non è un approccio praticato ma penso che provare non sia un problema, anzi, perché credo ce ne siano i presupposti.

L’esperimento é in corso e bene o male che riesca, il metodo e i risultati li metetro sul sito e si FB.

About the author: Gianfranco Baraghini