Raccontarci i nostri giardini di ortensie per imparare a gestirli meglio.

Come avevamo anticipato ieri ci siamo incontrati in sette Gianfranco, Vanna, Decenzio, Rossana,Marco, Luigi, Maria Grazia,  assente giustificata Silvia.

Abbiamo visto il giardino di ortensie di Gianfranco nonostante la pioggia, che ha interrotto ogni approfondimento e che riprenderemo in altra occasione. Questo non ci ha impedito di conoscerci meglio e condividere l’interesse e la opportunità di incontrarci per raccontarci come viviamo i nostri giardini, come svolgiamo certe attività per identificare la soluzione migliore e condividerla  ma anche le difficoltà che stiamo incontrando per cercare di risolverle.

Abbiamo quindi deciso:

  1. di pianificare una serie di incontri per vedere i nostri giardini a partire da quelli di Luigi e Decenzio che mi sono sembrati un po’ gli “artisti” del gruppo.
  2. Di incontrarci per approfondire le modalità con cui svolgiamo alcune attività nella gestione dei nostri giardini di ortensie, dalla potatura alla pacciamatura e concimazione (chimica e biologica), alla riproduzione per talee ecc. per definire il modo migliore e omogeneizzare i comportamenti ed evitare errori.
  3. Di valutare la possibilità di una mappatura dei giardini di ortensie di Serra e dintorni perché tutti ne conosciamo di belli e meritevoli di essere fatti conoscere. Oltre che descrivere i giardini e la loro storia ( quando interessante) abbiamo ipotizzato di fare servizi fotografici che potranno essere messi a disposizione attraverso i social media.

Se il gruppo funzionerà potrebbero aprirsi altre iniziative come la possibilità di acquistare con economie di scala, ma anche di scambiarci talee e piante ecc.

La parte più interessante, al di là del fatto di esserci conosciuti, mi sembra il metodo che abbiamo deciso di seguire per migliorare i nostri comportamenti nella cura dei nostri giardini di ortensie.

Invece che lezioni di come si fa una certa attività (con uno che assume il ruolo di professore ..) ci incontriamo e ciascuno racconta il proprio modo di procedere, motivandone le ragioni. Assieme decideremo quale potrebbe essere il modo migliore, anche integrando le esperienze; in conseguenza di questo lavoro per il prossimo anno cercheremo di avere comportamenti omogenei con una verifica successiva dei risultati.

Queste attività inizieranno ad Ottobre con la potatura, che comunque qualcuno ha già anticipato che fa solo a marzo, poi a Febbraio/Marzo con la concimazione visto che tutti hanno mostrato interesse all’utilizzo di prodotti biologici ecc.

Oltre che al confronto teorico ci incontreremo sul campo per fare dimostrazione pratica di come facciamo certe cose a partire proprio da potatura e concimazione.

Se qualcuno è interessato a partecipare ai lavori del gruppo non fa altro che contattare Baraghini e/o Zironi

La pioggia ieri ci ha impedito di fare foto di gruppo quindi per questa volta solo foto del giardino.

About the author: Gianfranco Baraghini