Un giardino non è solo piante e fiori , è un luogo di racconti e incontri

Un giardino non è solo piante e fiori ma un  luogo di racconti e incontri; In questo caso un nido con cinque uova ( azzurre e della dimensione di un cioccolatino “sperlari”) e la madre in un piccolo pertugio, forse fatto li nella speranza che nessuno lo vedesse.

Per chi possiede da tanto tempo un giardino sarà capitato altre volte, a me è la prima volta e mi ha dato sensazioni fortissime come quelle che riescono a provocarmi i colori e le forme delle mie ortensie, i colori, le forme e i profumi delle mie rose; per questo motivo ho deciso di condividere questo episodio con tutti quelli con cui normalmente condivido immagini e  sensazioni relative alle mie ortensie considerando entrambe  parti integrante del giardino.

Mentre mi sono avvicinato a queste specie di piccole legnaie che mi sono costruito é uscito un piccolo uccello ( da profano lo avrei definito passerotto), che evidentemente stava nascosto fra la legna … lasciandomi   sorpreso tanto che lo ho appena intravvisto.

Lo sguardo è andato subito da dove lo ho visto uscire ed  è caduto su un nido che si intravvedeva sullo fondo

Lo spazio di accesso, come si vede dalle foto, è molto piccolo tanto che si fa fatica a pensare che un uccello possa entrare ed uscire ripetutamente portando sterpi e quanto serve per fare il nido che vedere, tanto che ho dovuto fare spazio per poterlo osservare e fotografare.

La foto delle cinque uova mi ha molto colpito e quindi senza toccare nulla ho ricostruito lo spazio attorno al nido lasciando spazi di accesso leggermente più grandi per facilitare accesso della madre.

Ora la madre torna sempre ( immagino x covare le uova) e la vedo scappare ogni qualvolta mi  avvicino l’ultimo video è di qualche ora fa.

About the author: Gianfranco Baraghini