“La Qualità di un giardino”

La qualità di un Giardino: Partecipare ad alcuni gruppi sul giardinaggio, sulle ortensie (la mia passione) mi ha fatto conoscere persone, esperienze e sentirmi un po’ “giardiniere” e orgoglioso del mio giardino ma anche prendere coscienza delle mie scarse conoscenze su tanti aspetti; in realtà ho avuto la consapevolezza che siamo  in tanti che abbiamo molto da imparare.

Immediatamente sono venute fuori le mie precedenti esperienze professionali che evidentemente hanno lasciato il segno, e ho pensato che se sviluppassimo un progetto qualità del giardino potremmo favorire la diffusione delle conoscenze e avviare il miglioramento dei nostri giardini.

Questa esigenza la sento forte perché chiedendo informazioni e/o cercandole sul WEB ho trovato tutto e il contrario di tutto con tutte le difficoltà che questo comporta soprattutto per noi neofiti; si tratta quindi di organizzare uno spazio cui tutti possono accedere e portare contributi, da mantenere sistematicamente aggiornato (sito www.raccontieortensie.it integrato con un sistema di comunicazione il più diffuso possibile e cosa meglio di Facebook (pagina raccontieortensie)

Ho introdotto queste tecniche nel  contesto sanitario per oltre 20 anni ma  si parla di qualità in ambito automobilistico e ultimamente nei supermercati, parlando di aceto balsamico ecc. e Vi assicuro che possiamo applicarlo anche nel giardinaggio con risultati che saranno molto interessanti se riusciremo a trovare un metodo semplice e non burocratico con cui riassumere le esperienze e condividerlo.

Dopo alcuni tentativi ho messo a punto una proposta  che forse supera i limiti dei modelli  fino ad ora utilizzati ( troppo burocratici) e che ci permetterà di coinvolgere facilmente tutti gli interessati attraverso l’uso dei social media.

Ho chiamato il progetto “Qualità in pillole” e ho deciso di utilizzare come strumento di comunicazione primario FB e un sito www.raccontieortensie.it come punto di riferimento di tutte le informazioni che approveremo.

Non faremo un gruppo ad hoc ma di continueremo  come ho fatto fino ad ora, condividendo le attività nei vari gruppi di FB cui mi sono iscritto e in quelli che vorranno aderire.

Datemi fiducia  e provate ad aiutarmi

About the author: Gianfranco Baraghini