Una coppia di ballerine.

La H.M Hydrangea macrophylla ‘Izu no Odoriko’ è una varietà scoperta in Giappone nell’isola di Izu. Il suo nome vuol dire ‘Ballerina di Izu’, che è anche il titolo di una celebre opera dello scrittore  premio Nobel della letteratura Kawabata Yasunari.

E’ denominata ballerina per la flessuosità dei sui rami che oscillano sotto il peso delle inflorescenze  lace cup con sepali di un colore chiaro che tenderà al rosa e che porta subito alla mente i movimenti di una ballerina

Nel mio giardino è vicino ad una ortensia Hydrangea Aspera Macrophylla che fra le tante caratteristiche ha quella di avere inflorescenze che si sviluppano al termine di un lungo braccio orizzontale e che appena tira un po’ di vento comincia a oscillare in maniera elegante tanto da ricordarmi, come per la “Izu no Odorico”  subito le braccia di una ballerina di danza classica.

Vederle vicino e per certe parti intrecciate come mostrano alcune foto da una sensazione di potenza e di eleganza che tutti apprezziamo e che spero Vi faccia piacere vedere.

Un altro aspetto interessante di queste varietà è il cambiamento dei colori dei sepali durante il periodo autunnale, qualcosa che merita di essere visto. Aspetto di vedere se questo 2017 mi conferma i colori e le modificazioni che ho visto nel 2016 poi certamente le metterò a disposizione.

Le due piante hanno raggiunto i due metri di altezza e la H.M Hydrangea macrophylla ‘Izu no Odoriko’ anche di larghezza, aspetto di cui tener conto nel momento di acquistarle e posizionarle. Per quella che è la mia esperienza hanno mostrato una grande capacità di adattamento al caldo, al freddo (anche meno 15 °C ) e ad una limitata carenza di acqua, due piante quindi resistenti e facili da gestire.

About the author: Gianfranco Baraghini